ScopriTrieste con la nuova guida tematica sul Giardino Pubblico

Dopo la guida “Arte e letteratura tra i vicoli di città vecchia”, è uscita una seconda puntata del racconto di Luca Bellocchi sulla città di Trieste, dal titolo “I busti del Giardino Pubblico Muzio de Tommasini”.

L’approfondita, ma scorrevole, pubblicazione, accompagnata dalla prefazione di Lorenza Resciniti, arricchita da diverse citazioni letterarie e dalle fotografie di Marco Spanò, ci conduce attraverso il giardino con almeno una trentina di busti ed erme di illustri poeti, pittori, letterati, martiri ed eroi, cui la città ha reso omaggio nel tempo.

Giovanni Mayer, scultore

il busto dello scultore Giovanni Mayer

Saba, Stuparich, Svevo a Joyce, e poi ancora Biagio Marin, il poeta Kosovel sono solo alcuni esempi dei diversi cittadini illustri rappresentati, a formare una sorta di “galleria civica” a cielo aperto tra gli alberi, le aiuole e i fiori di questo importante polmone verde della città, nato alla metà dell’ottocento ai suoi margini ed ora stretto, come una specie di piccolo Central Park, tra quelle case che il poeta Biagio Marin definì “argini alti e compatti”.

Una guida agile e scorrevole, il cui filo rosso non è né storicotematico – anche perché non risulta un disegno progettuale nella collocazione dei busti – ma si snoda attraverso un percorso che va dall’ingresso principale su via Giulia con le erme di Pierantonio Quarantotti Gambini, Biagio Marin e Silvio Rutteri, per concludersi con il busto di Giovanni Mayer, l’importante scultore triestino autore egli stesso di alcune delle opere presenti.

Una guida veramente utile per scoprire un angolo poco noto, anche se molto amato dai triestini, come il Giardino Pubblico Muzio De Tommasini attraverso una bella passeggiata nel verde.

La pubblicazione, a cura dell’associazione Nadir Pro e del Knulp, con la grafica di Plip, è in vendita presso il caffè-libreria San Marco e il bar-libreria Knulp.

GALLERIA IMMAGINI
il busto di James Joyce in copertina
testo e citazioni letterarie
le foto di Marco Spanò
i personaggi presenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *